Evento terminato

Nessuna valutazione
58 Visite

Info Evento

TEATRO DI CALABRIA
Catanzaro
Nov 25
2016

Dettagli evento

Aggiungi al calendario 11/25/2016 20:30:00 11/25/2016 22:00:00 Europe/Paris AUDITORIUM CASALINUOVO – EDIPO RE AUDITORIUM CASALINUOVO e2padmin false MM/DD/YYYY

Dopo il successo estivo di #GRAECALIS2016, il Teatro di Calabria propone una nuova replica di EDIPO RE, tra le più celebri tragedie di Sofocle.

LA TRAMA
Tebe è devastata da una terribile pestilenza, punizione del Dio Apollo.Il popolo supplica il Re Edipo, implorando salvezza.
Il saggio e illuminato Edipo si è già adoperato per scoprire le cause dell’ira del Dio: ha mandando all’Oracolo di Delfi il cognato Creonte il quale,di ritorno, riferisce che la città è contaminata dall’uccisione -rimasta impunita- di Laio, precedente sovrano di Tebe. Finché l’assassino, che vive ancora in città, non verrà punito, non vi potrà essere pace per il popolo.
Edipo decide di fare chiarezza sulla morte di Laio, e convoca l’indovino cieco Tiresia, perché sveli la verità. Questi, però, si rifiuta di parlare. Nasce un alterco e Tiresia accusa Edipo di essere lui il colpevole dell’omicidio. Per il Re questa è la prova che l’indovino e Creonte cospirano per detronizzarlo ma Tiresia, allontanandosi, gli profetizza un destino di cecità e dolore che si compirà entro la fine di quel giorno.
Inutilmente Creonte tenta di scacciare i sospetti dell’irremovibile Re. Solo Giocasta, vedova di Laio e ora moglie di Edipo, placa il furore del marito, dichiarando di non credere nella veridicità deli oracoli: la regina dunque racconta la falsa profezia che voleva Laio ucciso dal proprio figlio, mentre era stato ucciso da sconosciuti.
Edipo, allora, pieno di sgomento ricorda che anche i suoi genitori, sovrani di Corinto, avevano ricevuto identica profezia. Per questo lui aveva abbandonato la sua Patria e, scontrandosi con dei viandanti, li aveva uccisi. Ora teme che tra quei viandanti vi fosse anche a Laio e questo causerebbe il suo esilio da Tebe.
Intanto un messo da Corinto annuncia la morte di Polibo che Edipo crede suo vero padre: Giocasta esulta per la falsità dell’Oracolo ma il messo chiarisce che i sovrani di Corinto non sono i veri genitori di Edipo e racconta come Edipo fosse stato adottato. Il racconto fa intuire a Giocasta la terribile verità che, per la disperazione, la porterà ad uccidersi.
Edipo, in un drammatico scontro con il nunzio, scopre infine la sua vera identità: egli è figlio di Laio e di Giocasta, e la profezia che gravava su di lui si era compiuta a sua insaputa. Annichilito dalla verità e dal suicidio della moglie e madre, egli decide di accecarsi, per non vedere i mali di cui si era inconsapevolmente macchiato.
In un ultimo e toccante confronto con Creonte, diventato ora Re, lo implora di avere pietà per i figli e di consentirgli di andare in esilio, in quanto uomo maledetto dagli dei.

INGRESSO INTERO: € 10,00*
PROMOZIONE “2 BIGLIETTI”: € 15,00
RIDOTTO STUDENTI: € 5,00**
NOTA: I possessori della tessera “Socio Sostenitore” avranno diritto ad UN ingresso gratuito e personale per lo spettacolo.

*(Tale cifra è da intendersi come contributo forfettario per le spese di allestimento dell’opera.)
** (Ingresso ridotto riservato a studenti di scuole medie inferiori, superiori e studenti dell’UMG)

ORE 20:00 Apertura botteghino
ORE 20:30 Apertura porte e ingresso in sala
ORE 21:00 INIZIO SPETTACOLO

INFO E PRENOTAZIONI:
338-3800703 /328-4263782 / 329-3990894

Pagina ufficiale FB #TeatroDiCalabria

TEATRO DI CALABRIA
AUDITORIUM CASALINUOVO

Via Pugliese, 88100
Catanzaro,

18/02/2017
67
0
04/03/2017
211
0
13/03/2017
66
0